Quanto Costa

Spese e Indennità

SPESE DI AVVIO E NOTIFICA

 Le spese di avvio del procedimento e quelle di notifica, quest’ultime dovute dalla sola parte istante pari ad euro 40,00 + Iva dovranno essere corrisposte all’A.D.R. CONCILIAMO, all’atto del deposito dell’istanza da parte del proponente ed € 40,00 + IVA all’atto dell’accettazione per la parte invitata in mediazione.

- € 40,00 + IVA per le spese di avvio;

- € 10,00 + IVA per il servizio di notifica con raccomandata AR per ciascuna parte convocata.

INDENNITA’ DI MEDIAZIONE

Nessuna indennità è dovuta se le parti decidono di porre termine alla procedura di mediazione durante il primo incontro, non ravvisando le condizioni minime per il raggiungimento di un accordo, né tantomeno le condizioni per proseguire nella procedura.

Qualora le parti e il mediatore decidano di proseguire la procedura, immediatamente o in altro incontro successivo, le indennità sono quelle indicate a seguire:

TABELLA A delle procedure facoltative

 

Procedure Facoltative

TABELLA Indennità A.D.R. CONCILIAMO

Fascia

Valore della lite espressa in Euro

Spesa per ciascuna parte

1

fino a 1.000,00

€ 100,00

2

1.000,01 – 5.000,00

€ 130,00

3

5.000,01 – 10.000,00

€ 240,00

4

10.000,01 – 25.000,00

€ 360,00

5

25.000,01 – 50.000,00

€ 600,00

6

50.000,01 – 250.000,00

€ 1.200,00

7

250.000,01 – 500.000,00

€ 2.200,00

8

500.000,01 – 2.500.000,00

€ 4.000,00

9

2.500.000,01 – 5.000.000,00

€ 5.500,00

10

oltre 5.000.000,01

€ 10.000,00

L’importo massimo delle spese di mediazione per ciascuno scaglione di riferimento, come determinato a norma della tabella su esposta:

a) può essere aumentato in misura non superiore a un quinto tenuto conto della particolare importanza, complessità o difficoltà dell’affare;

b) deve essere aumentato in misura non superiore a un quarto in caso di successo della mediazione;

c) deve essere aumentato di un quinto nel caso di formulazione della proposta ai sensi dell’articolo 11 del decreto legislativo 28/2010;

Il valore della lite è indicato nella domanda di mediazione a norma del codice di procedura civile.

Qualora il valore risulti indeterminato, indeterminabile, o vi sia una notevole divergenza tra le parti sulla stima, l’Organismo decide il valore di riferimento, sino al limite di euro 250.000, e lo comunica alle parti. In ogni caso, se all’esito del procedimento di mediazione il valore risulta diverso, l’importo dell’indennità è dovuto secondo il corrispondente scaglione di riferimento.

Le spese di mediazione indicate sono dovute in solido da ciascuna parte che ha aderito al procedimento. Le stesse sono integralmente dovute anche nel caso in cui, in corso di procedura, una od entrambe le parti rinuncino al procedimento.

Ai fini della corresponsione dell’indennità, quando più soggetti rappresentano un unico centro d’interessi si considerano come un’unica parte.

TABELLA B delle procedure obbligatorie

 Le spese di mediazione, a carico di ciascuna parte, per i procedimenti di cui all’articolo 5 D. lgs 28/2010 risultano essere così determinate:

 

Materie ex art. 5 D.Lgs 28/2010

TABELLA Indennità A.D.R. CONCILIAMO

Fascia

Valore della lite espressa in Euro

Spesa per ciascuna parte

1

fino a 1.000,00

€ 43,00

2

1.000,01 – 5.000,00

€ 86,00

3

5.000,01 – 10.000,00

€ 160,00

4

10.000,01 – 25.000,00

€ 240,00

5

25.000,01 – 50.000,00

€ 400,00

6

50.000,01 – 250.000,00

€ 660,00

7

250.000,01 – 500.000,00

€ 1.100,00

8

500.000,01 – 2.500.000,00

€ 2.000,00

9

2.500.000,01 – 5.000.000,00

€ 2.750,00

10

oltre 5.000.000,01

€ 5.000,00

In ogni caso le spese riportate nella presente tabella comprendono i costi connessi alla procedura di mediazione e pertanto restano invariate anche nel caso di nomina di uno o più mediatori ausiliari, di un collegio di mediatori, di sostituzione del mediatore e di formulazione della proposta da parte di un diverso mediatore ad eccezione dei costi relativi ai consulenti tecnici, delle spese postali e di particolari esigenze della procedura o delle parti (es. perizie di esperti, trasferte,incontri fuori sede, videoconferenze, traduzioni, ecc.).

L’Organismo ha facoltà di variare le proprie Tariffe, restando inteso che tali modificazioni si applicano alle sole procedure iniziate dopo la pubblicazione di dette modifiche.

MODALITA’ DI PAGAMENTO

Le spese di mediazione, se dovute, devono essere corrisposte per intero entro 3 giorni successivi al primo incontro ed è condizione per la prosecuzione della procedura.

L’eventuale parte di indennità relativa ad eventuali aumenti deve essere corrisposta al termine della procedura ed è condizione per il rilascio del verbale.Tutte le spese vive (spese postali, ecc.) sono da ritenersi aggiuntive rispetto alla tabella di cui sopra e non comprese nel servizio di notifica. I pagamenti potranno essere effettuati anche mediante bonifico bancario alle seguenti coordinate bancarie Banca Intesa San Paolo – COD. IBANIT42Z0306914700100000008876.

Ricerca...

Contattaci